Ultimi articoli pubblicati

il-blennide-e-lo-squalo

Il blennide e lo squalo

di Paolo Balistreri -- Sulla riva si infrangeva la risacca ed il mare portava via granelli di Dendropoma petraeum portati via dall’abrasione del moto ondoso. Era da tanto che...Leggi tutto
biodiversity-journal-2016-7-4-907-912

Biodiversity Journal, 2016, 7 (4): 907–912

di Anna Maria Mannino1*, Stefano Donati2 & Paolo Balistreri1 -- The Project “Caulerpa cylindracea in the Egadi Islands”: citizens and scientists working together to monitor marine alien species   Scarica l'allegato...Leggi tutto
Stampa

PENNONE Vincenzo

Postato in Collaboratori di AMM

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Stampa

 Vincenzo Pennone è un neolaureato in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, appassionato di acquariologia da quando era bambino.

E’ sempre stato affascinato dalle pratiche di allevamento e si è cimentato, nel corso degli anni, a far riprodurre Poecilidi, Betta e Scalari, fino a quando non ha scoperto il mondo dell’acquariologia Med nel 2007. Cercando su Internet è approdato sul sito di AMM, trovandovi una miniera di informazioni utili all’allestimento del suo acquario mediterraneo, un 90L attualmente ancora funzionante, secondo la filosofia di Eco-acquario.

Attraverso l’instaurarsi di rapporti interpersonali con i membri di AMM ha imparato a gestire la sua vasca Med utilizzando come sistema di filtraggio la tecnica del Deep Sand Bed unita allo schiumatoio. Periodici cambi parziali di acqua con acqua naturale e acqua artificiale gli permettono di tenere sotto controllo la qualità dell’acqua del suo acquario.

Ha scritto per AMM due articoli: “La ghiandola nidamentale dei Condroitti” e “Breve saggio sull'acquacoltura”.

Possiede una collezione di piante carnivore e, oltre all’acquario Med, ha vari acquari di acqua dolce in cui continua ad allevare Poecilidi e, da poco, Caridine.

Attualmente è socio fondatore dell’associazione Ecoacquario, pur non essendo più molto presente in rete per gli impegni sempre crescenti che gli “invadono” il tempo libero, ma fiducioso nella realizzazione di qualche progetto interessante in futuro, insieme ad i suoi compagni appassionati del Med.

Stampa

Questo sito utilizza cookie. Continuando a consultare AMM, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie.