Ultimi articoli pubblicati

il-blennide-e-lo-squalo

Il blennide e lo squalo

di Paolo Balistreri -- Sulla riva si infrangeva la risacca ed il mare portava via granelli di Dendropoma petraeum portati via dall’abrasione del moto ondoso. Era da tanto che...Leggi tutto
biodiversity-journal-2016-7-4-907-912

Biodiversity Journal, 2016, 7 (4): 907–912

di Anna Maria Mannino1*, Stefano Donati2 & Paolo Balistreri1 -- The Project “Caulerpa cylindracea in the Egadi Islands”: citizens and scientists working together to monitor marine alien species   Scarica l'allegato...Leggi tutto
Stampa

Oceanografico - Valencia

Postato in Acquari pubblici, i grandi acquari

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Stampa
L'Oceanografico di Valencia,  Città dell'arte e della scienza,  è stato costruito nella zona in cui si trovava il letto del fiume Turia prosciugato negli anni '60, è stato realizzato riutilizzando
un progetto dello scomparso architetto madrileno Félix Candela e fa parte dello stupendo complesso che prende il nome di Cuidad de las Artes y las Ciencias.
Il parco si estende su una superficie di 110.000m2 e il delfinario è la vasca più grande con 24 milioni di litri di acqua e profonda 10metri. . .e con le sue 500 specie e 45.000 esemplari è uno dei parchi più grandi d'Europa e l'acquario che vanta la maggiore varietà di specie al mondo. Si divide in dieci zone in cui vengono ricreati più o meno bene diversi habitat: mediterraneo, mare temperato, oceano, artico, antartico, mar rosso tropicale e una zona umida con una bellissima voliera.
                                                                                                                                                  
Oc2Oc3La prima tappa è il MEDITERRANEO che si  presenta con una "bellissima" vasca cilindrica che vuole ricreare una prateria di Poseidonia Oceanica, a mio avviso finta, e al cui interno nuotano delle simpaticissime Donzelle (Corius Julis), vari Tordi e alcune Sogliole. La seconda vasca, veramente imponente, ricrea un molo sommerso sotto il quale nuota una quantità spropositata di Occhiate (Obleda Melanura), Saraghi (Diplodus Sp.) di varie specie, alcune Boghe (Boops Boops)...ma non mi è parso di vedere né Orate né Dentici né Spigole. Andando avanti troviamo l'Infralitorale, ma la chiamerei più vasca della Anemonia Sulcata dato che le pareti ne sono ricoperte...e oltre al bellissimo Anemone possiamo osservare un branco di Castagnole e alcuni Serranidi.
 
Oc4Andando oltre troviamo la vasca tattile, con Ricci e Oloturie, e poi il Mesolitorale in cui attraverso un piccolo tunnel si entra in una campana posizionata al centro della vasca dalla quale si può ammirare una miriade di Actinie Equina, alcune Cicale (Scyllarides Latus), qualche Blennide e dei Saraghi Annularis. Inoltre ogni 5 minuti circa si può assistere alla simulazione di un'onda che si abbatte sulla scogliera.
Oc6Oc7Le ultime vasche sono le più belle e sono quelle dedicate al  Circalitorale Coralligeno, con una vasca anche questa imponente con un bellissimo gruppo di Anthias e alcune Gorgonie...e poi una vasca più piccola di circa 500-600litri con ammassate dentro una Clodocora, Anemoni Gioiello, Astroides, Eunicella Cavolinii, Parazoantus, due Spirografi e un piccolo Apogon. Veramente belli ma purtroppo erano sotto una fortissima luce blu, che sì fa risaltare i loro colori brillanti però dà molto fastidio all'osservatore...in più li hanno ammassati tutti al centro della vasca dando poca naturalezza.
 
Usciti dal mediterraneo si va verso l'enorme VOLIERA sferica di 25m di diametro che ospita diverse specie di uccelli acquatici dai colori sgargianti, alcune tartarughe d'acqua dell'America centrale e delle immense carpe.           
Oc8Oc9Oc10Dopo la voliera si passa al OCEANO più precisamente alle Bermuda con Squali Toro, Pesce Luna (Mola mola), il Pesce Sega, lo Squalo Chitarra, Cernie e Dentici. Molto Oc11suggestivo il tunnel con lo Squalo Toro che nuota tranquillamente sopra le vostre teste, sembra di essere immersi nel suo stesso elemento...veramente emozionante!
L'ARTICO e l'ANTARTICO sono le vasche più deprimenti,  infatti sia il Tricheco che il Belunga danno evidenti segni di stress facendo sempre lo stesso percorso ininterrottamente; i Pinguini se la cavano meglio ed è impressionante la velocità con cui nuotano...sono dei veri e propri siluri!Ed eccoci arrivati al DELFINARIO con dei bellissimi spettacoli che garantiscono, anche in cattività, un lavoro di gruppo e una distrazione che giova ai meravigliosi delfini.
                            
Altra vasca spettacolare è il MAR ROSSO AUDITORIO di 6761m2 con l'acrilico spesso ben 33cm,è qualcosa di maestoso un vero e proprio cinema...Auditorium proprio perché la sala che ospita la vasca è un auditorium in cui vengono fatte conferenze e convegni.
Oc12Oc13Ed eccoci arrivati al TROPICALE e TEMPERATO con il tunnel più lungo, ben 75m; per quanto riguarda il tropicale abbiamo due vasche ognuna delle quali si aggira sui 25-30metri, una di fronte all'altra...una Indopacifica e una Cubana. In fondo al corridoio in cui si affacciano queste vasche troviamo una vasca più "piccolina" in cui è ricreata la barriera corallina con diverse specie di coralli.
  

 

 

Oc14Oc16Percorrendo il tunnel passiamo per tre diversi ambienti dalle Mangrovie allo stretto di Gibilterra...l'animale più particolare che si può osservare nel tunnel è il Limulo, vero e proprio fossile vivente evolutosi ben 550 milioni di anni fa! Usciti dal tunnel assistiamo ad un altro spettacolo che è la vasca delle Meduse...
 
...quella dei Cavallucci Marini...
 Oc17 Oc18
...e delle foreste sottomarine del Nord America formate dall'alga gigante Kelp(Macrocystis pyrifera).
 Oc19
Infine abbiamo le ultime tre vasche con i Pinguini dei mari temperati, le Foche e i Leoni Marini.
Tutte le vasche si trovano sotto terra,mentre in superficie si possono osservare numerosi laghetti con Anatre, Cigni, Pellicani, Fenicotteri rosa...in più lungo i vari percorsi per andare da un ambiente ad un altro troviamo un piccolo orto botanico.
In conclusione posso dire che è veramente una grande struttura tutto sommato ben gestita e ben strutturata...il Mediterraneo poteva essere decisamente realizzato meglio, ma c'è anche da contare il fatto che l'ho visitato in bassa stagione e magari non era operativo al 100%  per mantenere i costi di gestione. Il biglietto è di 23,90 euro e c'è la possibilità di visite guidate...sicuramente se andate a Valencia è una tappa da non perdere.
Se decidete di visitarlo vi consiglio di dedicargli un'intera giornata per poter visitare tutto con calma, altrimenti diventa molto faticoso e stressante e non si vive appieno lo spettacolo che offre.
Spero che la visita vi sia piaciuta...sicuramente è meglio dal vivo e con i saluti vi invito a visitare Valencia, città stupenda e molto accogliente. Spero di tornarci presto!
 
Marco della Gala
Stampa

Questo sito utilizza cookie. Continuando a consultare AMM, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie.