Ultimi articoli pubblicati

il-blennide-e-lo-squalo

Il blennide e lo squalo

di Paolo Balistreri -- Sulla riva si infrangeva la risacca ed il mare portava via granelli di Dendropoma petraeum portati via dall’abrasione del moto ondoso. Era da tanto che...Leggi tutto
biodiversity-journal-2016-7-4-907-912

Biodiversity Journal, 2016, 7 (4): 907–912

di Anna Maria Mannino1*, Stefano Donati2 & Paolo Balistreri1 -- The Project “Caulerpa cylindracea in the Egadi Islands”: citizens and scientists working together to monitor marine alien species   Scarica l'allegato...Leggi tutto
Stampa

Bonellia Viridis

Postato in Monografie ed osservazioni

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Stampa

 

 "La figura mostra il differenziamento sessuale di Bonellia viridis (semplificato da Baltzer).In questa specie, la femmina, con la proboscide distesa, può superare il metro di lunghezza; i maschi, invece, sono lunghi soltanto da 1 a 6mm ed il loro corpo appiattito somiglia a quello di una planaria. Le larve di Bonellia, nuotano libere vicino al fondo e sono sessualmente indifferenziate. Se si fissano sul fondo, diventano femmine, subendo una complicata metamorfosi. Se invece la larva di Bonellia si fissa su di una femmina adulta, subisce una rapida metamorfosi, tanto che, dopo pochi giorni soltanto, possiede cellule germinali mature. A circa un mese di età, i piccoli maschi penetrano nel corpo della femmina e raggiungono l'utero, dove acquistano l'oganizzazione definitiva."

 

 

 

       AIDA MANCUSO: Biologa

              

  Biografia

             Aida si scopre appassionata del Mare all'età di 7 anni. Persegue l'obbiettivo dando ai suoi studi un indirizzo scientifico.

              Fin da piccola manifesta l'amore per l'acqua e per il Mare in particolare, imparando a nuotare da sola a 4 anni; i primi tuffi spericolati a 7 anni ed i genitori sono sono tra il sorpreso ed il disperato. Si augurano che, almeno, ne esca qualcosa di buono. Così è stato! Veloce negli studi, frequenta il Liceo Scientifico per poi iscriversi a Scienze Biologiche a Napoli.

              Dopo una pausa per problemi familiari, ritona al Mare e diventa uno dei migliori Tecnici Biologi Subacquei con l'addestramento NAUI, ma non si ferma! poichè è atleta in una squadra di nuoto, decide di entrare nel settore S.I.T. della F.I.N., e diventa Istruttore Federale di Nuoto; ancora non le basta e decide di dare una qualifica ufficiale, diplomandosi, al suo ottimo inglese.
              In questo periodo partecipa ad un concorso presso la Stazione Zoologica di Napoli, viene notata per la sua competenza dalla Curatrice della Stazione stessa ed inizia la sua collaborazione, free-lance, con loro. Nel frattempo, grazie al Nuovo Ordinamento, nasce il CdL in Biologia delle Produzioni Marine presso l'Ateneo di Napoli al quale s'iscrive. Oggi le mancano un esame e la tesi.

              Ora è consapevole di aver realizzato il suo sogno, di aver conosciuto molti tra i più importanti ricercatori, fotografi, documentaristi e quant'altro, del suo "vero" mondo: il Mare.

              Nel 2004 ha conosciuto MondoMarino.net con il quale comincia a collaborare nella speranza di poter contribuire con la sua passione per il mondo marino.

 

 

 

Stampa

Questo sito utilizza cookie. Continuando a consultare AMM, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie.