Ultimi articoli pubblicati

il-blennide-e-lo-squalo

Il blennide e lo squalo

di Paolo Balistreri -- Sulla riva si infrangeva la risacca ed il mare portava via granelli di Dendropoma petraeum portati via dall’abrasione del moto ondoso. Era da tanto che...Leggi tutto
biodiversity-journal-2016-7-4-907-912

Biodiversity Journal, 2016, 7 (4): 907–912

di Anna Maria Mannino1*, Stefano Donati2 & Paolo Balistreri1 -- The Project “Caulerpa cylindracea in the Egadi Islands”: citizens and scientists working together to monitor marine alien species   Scarica l'allegato...Leggi tutto
Stampa

Bursatella leachi Blainville, 1817 (Mollusca, Gastropoda, Aplysiidae)

Postato in Monografie ed osservazioni

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Stampa

Bursatella_leachi1Mollusco privo di conchiglia, a distribuzione circumtropicale, giunto in Mar Mediterraneo probabilmente attraverso il Canale di Suez e segnalato per la Laguna di Venezia dal 1985. Dopo un iniziale fenomeno di esplosione demografica ha subito una forte riduzione; la sua acclimatazione in laguna è dubbia, tuttavia un esemplare è stato da noi nuovamente raccolto nell'ottobre 2007, nei pressi dell'isola della Certosa (laguna nord) (Mizzan & Vianello, 2009).

Descrizione
Corpo limaciforme, ricoperto da numerose papille elevate e ramificate che conferiscono all'animale un aspetto villoso. Colore da bruno a bruno-verdastro con chiazze nere e aree verde chiaro caratterizzate dalla presenza di ocelli blu, talvolta assenti (figg. 1-2). Dimensioni: da 50 fino a 150 mm.
Bursatella_leachi3Provenienza e diffusione in Mediterraneo e Laguna di Venezia
Specie a distribuzione circumtropicale compresa tra il 40° lat. Sud e il 40° lat. Nord, introdotta in Mediterraneo probabilmente attraverso il Canale di Suez. Il primo reperto mediterraneo è datato 1940 per le coste israeliane (Barash & Danin, 1971); nel 1959 la specie si è estesa alle coste turche (Swennen, 1961) e nel 1969 a quelle maltesi (Bebbington, 1970). La prima segnalazione per i mari italiani è nel Golfo di Taranto nel periodo 1968-1973 (Tortorici & Panetta, 1977), ove Bursatella leachi sarebbe ormai stabilmente acclimatata (Bello, 1982).
Successivamente la specie è stata osservata nel 1975 a Palermo (Catalano & Parrinello, 1978; Catalano et al., 1978), nel 1978 a nord di Siracusa (Piani, 1980), nel 1981 a Lecce (dato inedito), nel 1983 nel Golfo di Napoli e nel 1984 a Pozzuoli (Fasulo et al., 1984).
Bursatella_leachi4La sua comparsa in Laguna di Venezia, nel 1985 (Cesari et al., 1986), ha costituito la prima segnalazione adriatica e la più settentrionale di cui si avesse notizia, ben al di sopra dell'areale distributivo originario.
Nel 2006 B. leachi è stata riscontrata nel Golfo di Cagliari (Olita, 2006); tale segnalazione rappresenta la stazione più occidentale per la specie in Mediterraneo.
In Laguna di Venezia, dopo un iniziale fenomeno di esplosione demografica, ha subito una successiva riduzione. Il recente, sporadico ritrovamento non permette di capire se ci si trovi di fronte a nuove limitate ingressioni della specie o piuttosto a un fenomeno di avvenuta acclimazione in laguna, sia pure a livelli di distribuzione molto inferiori a quelli osservati nella fase invasiva del 1985.
L'elevato mimetismo della specie potrebbe inoltre non favorirne il ritrovamento.
 
Bursatella_leachi2Bibliografia
BARASH A., DANIN Z., 1971. Opisthobranchia from the Mediterranean waters of Israel. Isr. Journ. Zool., 20: 151-200.
BEBBINGTON A., 1970. Aplysiid species from Malta with Notes on the Mediterranean Aplysiomorpha. Pubbl. Staz. Zool., Napoli 38: 25-46.
BELLO G., 1982. Su alcuni ritrovamenti di Bursatella leachi savignyana (Audouin) (Opistobranchia, Aplysiidae) presso le coste italiane. Boll. Malac. Milano 18 (7-8): 175-176.
CATALANO E., PARRINELLO N., 1978. Ritrovamento di Bursatella leachii leachii De Blainville, 1817 nel Golfo di Palermo. Mem. Biol. Mar. Ocean. 8 (5): 105-113.
CATALANO E., DE LEO G., PARRINELLO N., 1978. Nuovi dati sulla penetrazione nel Mar Mediterraneo di Bursatella leachii savignyana Audouin, 1826. Ritrovamento nel Golfo di Palermo. Mem. Biol. Mar. Ocean. 8 (5): 123-128.
CESARI P., MIZZAN L., MOTTA E., 1986. Rinvenimento di Bursatella leachi leachi Blainville, 1817 in Laguna di Venezia. Prima segnalazione adriatica (Gastropoda, Opisthobranchia). Lavori Soc. Ven. Sc. Nat. Venezia, 11: 5-16.
FASULO G., PERNA E., TOSCANO F., 1984. Prima segnalazione di Bursatella leachii savignyana Audouin, 1826 per il Golfo di Napoli. Boll. Malac. Milano 20 (5-8): 161-163.
MIZZAN L., VIANELLO C., 2009. Segnalazioni 203 – Bursatella leachi. Boll. Mus civ. St. Nat. Venezia, 59 (2008): 5-16: 170.
OLITA A., 2006. Bursatella leachi de Blainville, 1817 (Mollusca: Opisthobranchia: Aplysiomorpha) nel Golfo di Cagliari: prime segnalazioni per i mari circostanti la Sardegna. Boll. Malacol., 42 (9-12): 115-117.
PIANI P., 1980. Ritrovamento nelle acque della Sicilia orientale di Bursatella leachii savignyana. Boll. Malac., Milano, 16 (1-2): 5-8.
SWENNEN C., 1961. On a collection of Opisthobranchia from Turkey. Zool. Meded., Leiden, 38: 41-75.
TORTORICI R., PANETTA P., 1977. Notizie ecologiche su alcuni Opistobranchi raccolti nel Golfo di Taranto (Gastropoda). Atti Soc. ital. Sci. nat. Museo Civ. Stor. nat. Milano, 118 (2): 249-257.
 
 

Museo di Storia Naturale di Venezia - Santa Croce 1730 - 30135 Venezia - Tel.041/2750206 - Fax 041/721000 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Stampa

Questo sito utilizza cookie. Continuando a consultare AMM, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie.