Ultimi articoli pubblicati

il-blennide-e-lo-squalo

Il blennide e lo squalo

di Paolo Balistreri -- Sulla riva si infrangeva la risacca ed il mare portava via granelli di Dendropoma petraeum portati via dall’abrasione del moto ondoso. Era da tanto che...Leggi tutto
biodiversity-journal-2016-7-4-907-912

Biodiversity Journal, 2016, 7 (4): 907–912

di Anna Maria Mannino1*, Stefano Donati2 & Paolo Balistreri1 -- The Project “Caulerpa cylindracea in the Egadi Islands”: citizens and scientists working together to monitor marine alien species   Scarica l'allegato...Leggi tutto
Stampa

Operazione "OCCHIO ALLE MEDUSE!"

Postato in News dal Med

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Stampa

poster_medusaPer tenere il fenomeno della proliferazione delle meduse sotto controllo e sapere quel che avviene a livello di bacino del Mediterraneo, MAREVIVO in collaborazione con la Commissione Internazionale per l'Esplorazione Scientifica del Mar Mediterraneo (CIESM) sta predisponendo una rete di osservatori sulle meduse, coinvolgendo sia la comunità scientifica sia gli osservatori "casuali" che, da una spiaggia o da un traghetto, possono diventare preziose vedette... di meduse.

Abbiamo visto che le meduse possono arrivare all'improvviso e altrettanto all'improvviso scomparire. Quasi mai queste apparizioni sono registrate scientificamente. La distribuzione e l'operatività dei biologi marini non è tale da poter apprezzare questi fenomeni in modo fedele. Le meduse, soprattutto quelle più grandi, sono ben visibili e le poche specie di importanza diretta per l'uomo sono facilmente identificabili.

Tutti possono segnalarle. Magari corredando la segnalazione con una foto digitale, presa anche con un telefonino.

Il poster allegato contiene le illustrazioni delle specie più importanti e comuni in Mediterraneo. Si chiede di caricare le informazioni sul sito http://www.focus.it/sponsor/meteo-meduse/ . Tutte le informazioni saranno raccolte in un database che permetterà di sapere dove sono più abbondanti. Ogni avvistamento dovrebbe contenere informazioni sulla specie, sulla sua abbondanza, sulla località. Una foto digitale sarà di grande aiuto.

 

Grazie per la collaborazione

Prof. Ferdinando Boero

Prof. Stefano Piraino 

Stampa

Questo sito utilizza cookie. Continuando a consultare AMM, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie.