Ultimi articoli pubblicati

il-blennide-e-lo-squalo

Il blennide e lo squalo

di Paolo Balistreri -- Sulla riva si infrangeva la risacca ed il mare portava via granelli di Dendropoma petraeum portati via dall’abrasione del moto ondoso. Era da tanto che...Leggi tutto
biodiversity-journal-2016-7-4-907-912

Biodiversity Journal, 2016, 7 (4): 907–912

di Anna Maria Mannino1*, Stefano Donati2 & Paolo Balistreri1 -- The Project “Caulerpa cylindracea in the Egadi Islands”: citizens and scientists working together to monitor marine alien species   Scarica l'allegato...Leggi tutto
Stampa

L’importanza di un fondo alto

Postato in Tecnica e fai da te

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Stampa

Pubblicato nel marzo 2001 su

Aquarium Fish Magazine

Tradotto con autorizzazione dell’Autore del 06/01/2005

Traduzione di Stefano C. A. Rossi e Gianni Abrignani

 

Con questo primo articolo cercheremo di iniziare una “raccolta” di testi fondamentali  a livello internazionale che riguardano gli aspetti tecnici più dibattuti del nostro hobby, cercando di renderli più accessibili a tutti con una traduzione.

      Si tratterà essenzialmente di articoli riguardanti gli acquari marini tropicali, di barriera (reef) in particolare, perché è in questo settore che negli ultimi decenni si è mossa in modo massiccio a livello mondiale la sperimentazione e di conseguenza l’evoluzione delle tecniche e del pensiero che riguardano l’acquariofilia “casalinga”. Spetterà a noi confrontare  i sistemi tropicali con quello mediterraneo, cercando di capire cosa cambia e cosa possiamo mutuare dai “cugini tropicalisti” in termini di gestione e tecnologia.  Certamente nel tempo metodi che apparivano la soluzione finale a tutti i problemi hanno mostrato limiti di vario genere, poiché la gestione di un sistema chiuso è sempre un qualcosa di imperfetto rispetto al mare aperto; tuttavia da ogni passo “storico” si possono trarre importanti lezioni.

..\05\DeepSandBed_Ron Shimeck.pdf

Stampa

Questo sito utilizza cookie. Continuando a consultare AMM, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie.