Ultimi articoli pubblicati

biodiversity-journal-2016-7-4-907-912

Biodiversity Journal, 2016, 7 (4): 907–912

di Anna Maria Mannino1*, Stefano Donati2 & Paolo Balistreri1 -- The Project “Caulerpa cylindracea in the Egadi Islands”: citizens and scientists working together to monitor marine alien species   Scarica l'allegato...Leggi tutto
report-progetto-caulerpa-cylindracea-egadi-islands

Report Progetto "Caulerpa cylindracea Egadi Islands"

di Paolo Balistreri -- Il 31 agosto 2016 si è concluso il Progetto "Caulerpa cylindracea Egadi Islands" di scienza partecipata, inerente il monitoraggio dell'alga verde invasiva...Leggi tutto
Stampa

Cuffie stagne per NEON (T5)

Postato in Tecnica e fai da te

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 
Stampa
cuffia05Tutti noi siamo consapevoli che l’acquariologia non sia un hobby prettamente fra i più economici, certo, qualcuno di voi potrebbe obbiettare che collezzionare ferrrari sia molto più costoso, ma la maggior parte degli acquariofili questo confronto non lo potrà mai fare.
Io fra molti sarà molto improbabile che possa un giorno provare simili paragoni, per cui, visto che non ho mai disdegnato sporcarmi le mani, ho cercato uno dei tanti modi (si perché ne esistono altri in giro per la rete) per realizzare delle cuffie stagne per tubi NEON, in particolare mi sono servito di neon T5, risprmiando circa 20 – 30 €.
 
N.B. In questo articolo vengono descritte esperienze di appassionati che vogliono, unicamente a titolo dimostrativo, mostrarci e renderci partecipi dei loro risultati nella costruzione artigianale di accessori o elementi. Ricordiamo che molti progetti avendo a che fare con impianti elettrici e l'utilizzo di macchinari e strumenti di lavoro possono essere pericolosi, e che le modifiche apportate ad accessori già esistenti, rendono l'accessorio non più a norma.
Nel caso si voglia cimentarsi nella realizzazione di questi progetti, sia AMM sia gli autori del progetto stesso non si assumono in alcun modo responsabilità in caso di incidenti o guasti di qualsiasi tipo essi siano.
 
 cuffia01       
 
 
 
 
I materiali occorrenti sono circa i seguenti:
- ovviamente i tubi NEON;
- della morsetteria per giunzioni elettriche come quella in foto (non conosco il nome tecnico);
- un po di cavo elettrico bipolare;
- della guaina termorestringente (si usa in elettricità) del diametro adeguato, 25 mm nel mio
caso, si restringe sino al 50%;
- dei porta canaline tonde da 16 mm (giusto la misura dei tubi T5);
- un piccolo seghetto (la lama per metalli va meglio);
- un taglierino, forbici da elettricista, giravite da elettricista;
- del silicone e del tubo da circa 10 – 12 mm di diametro, non presenti in foto;
- qualcosaltro che magari mi sfugge.
 
 
 
  
 
 
 
cuffia02Iniziamo con il preparare la morsetteria accorciando gli alloggi in cui si trovano le vitine stringifilo, ed accorciamo anche la protezione in cui si inserisce il cavo, così come in figura.
Una volta preparati i morsetti, montiamoli sul tubo insieme ad uno spezzone di cavo elettrico di lunghezza adeguata alle nostre necessità tagliamo due pezzi di guaina lunghi sufficientemente per ricoprire i nostri collegamenti elettrici, posizioniamola e facciamola restringere riscaldandola;
cuffia03        
 
 
 
 
 cuffia04
io ho usato un accendino, ma fate attenzione a non mettere la fiamma a contatto con la guaina
per molto tempo, meglio tenerla molto vicina che sopra, fino a far restringere tutta la guaina
sopra al morsetto. Non restringete la parte che si trova in corrispondenza del cavo elettrico.
 
cuffia05 
 
 
 
 
 
 
 
cuffia06 a questo punto tagliate un pezzo di tubo lungo circa un paio di cm, max 3 ed infilateci il cavo
elettrico fono a spingerlo all’interno della guaina termorestringente
cuffia07cuffia08
 
a questo punto restringete completamente la guaina una volta terminato sigillate tutto con il silicone
 
 
 
 
 
 
cuffia11cuffia09cuffia10
 
e fermate il cavo elettrico per non farlo spostare.

ricordate i ferma canalina? Bene non ho fatto le foto (wqtfwqyavauuiayuiaweewòql e che
cacc..), ma servono per montare il neon all’interno di una normalissima plafoniera.
 
 
 
 
 
cuffia12questa è una delle rare foto in cui si intravede la mia plafoniera, questa è una normalissima plafoniera da interni, a cui ho sotituito i NEON originai, 2 T8, con i NEON a tenuta stagna (fate attenzione che non sono per immersione) oggetto dell’articolo. I NEON sono stati bloccati per mezzo delle famose porta canaline elettriche che si montano con una sola vite centrale, per cui è sufficiente forare la plafoniera nel punto in cui desideriamo fissarle e fermarle con un bullone ed un dado.
I neon sono, come detto, dei tubi T5 da 24 watts e sono pilotati da dei ballast elttronici ricavati dalle lampade a basso consumo da 25 watt. In rete ci sono abbastanza progetti su come ricavare ballast da queste lampadine.
Un articolo che spiega chiaramente come ricavarli e collegarli lo si trova qui http://www.acquaportal.it/Articoli/Faidate/Ballast_elettronico/default.asp, tenendo sempre presente che è conveniente recuperare sempre un ballast leggermente più potente di quello che ci serve.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
cuffia13In ogni caso:
1 trovare una lampadina adatta allo scopo preferibilmente fulminate
2 aprire la lampadina come da figura
cuffia15 cuffia14
3 una volta aperta, individuare i fili da tagliare
5 eliminare la parte di neon della lampada
cuffia16cuffia17
6 saldare i nuovi cavi elettrici per i vari collegamenti
7 richiudere la lampadina e fermare i cavi;
cuffia18cuffia19
 
cuffia20 
8 avvitare i ballast così ottenuti su dei porta lampade montati su di una cassetta elettrica di
derivazione per esterni.
Il gioco è fatto, non ci resta altro che goderci la nostra plafoniera a NEON.
Stampa

Questo sito utilizza cookie. Continuando a consultare AMM, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie.